OK
Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi e esperienza dei lettori.
Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso. INFORMAZIONI

L'inferno alle porte dell'Europa

  venerdì 29 gennaio 2021, 21.51
L'inferno alle porte dell'Europa: l'editoriale del Direttore Elio Pariota del 29 Gennaio 2021

Senza acqua potabile, senza cibo; senza riscaldamento con temperature esterne che raggiungono i -15 gradi; vestiti a malapena con qualche indumento di fortuna e con ciabatte ai piedi.

Lungo la “rotta balcanica” - nel gelo del confine Croato-Bosniaco - duemilacinquecento profughi si accampano in condizioni disumane dopo che l’incendio dello scorso 23 dicembre distrusse il loro campo di Lipa.

Chiedono accoglienza a quella Europa considerata la patria dei diritti umani; al contrario, trovano i cani e i manganelli della polizia croata. È l’inferno alle porte di casa.

L’ennesima tragedia umanitaria consumata nell’indifferenza e nella vergogna. Su questo dramma l’Europa ha chiuso da tempo gli occhi. Li riapra alla svelta.