OK
Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi e esperienza dei lettori.
Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso. INFORMAZIONI

Risparmi ad alta quota

  venerdì 17 ottobre 2014, 00.00

Diritto & Rovescio del 07/10/2014. La rubrica del nostro Direttore Generale Elio Pariota.

Viaggio spesso in aereo. Ormai volo sempre peggio, costipato come una sardina tra file di poltroncine sempre più strette. Anche il servizio è diventato più scadente.

Da qualche giorno ho capito il perché: la spending review – parola dal suono sinistro che ci ricorda sacrifici a go-go – si è abbattuta anche sul settore dei voli. Sembra che i nuovi protocolli adottati dall’Enav - l'Ente nazionale di assistenza al volo – implichino l’adozione di tecniche di volo idonee a risparmiare carburante (nell’ultimo anno e mezzo addirittura 15 milioni di litri in meno!). Come? Volando più alto e più lentamente. Direte: ma ci metteranno una vita per giungere a destinazione. Niente paura. Gli esperti assicurano che rettificando le rotte – in pratica eliminando inutili zig zag – il tempo “perso” diventa trascurabile. Ma ecco la chicca: meno riviste a bordo, meno acqua nelle toilettes, meno cibo per tutti. Suvvia, a tutto ci si abitua. E se la traversata è lunga portatevi giornali, acqua e qualche buon panino. Sperando che almeno il carburante sia sufficiente.